Ingo Maurer e l’illuminazione che genera sensazioni

eledee-maurer

Prima di fondare la sua azienda che diventerà un punto di riferimento per chi si occupa di illuminazione di design, Maurer ha lavorato come tipografo e successivamente ha studiato graphic design a Monaco di Baviera.
Nato a Reichenau il 12 maggio 1932, subito dopo gli studi, nel 1960, si trasferisce negli USA dove lavora per tre anni come grafico freelance. Tornato in Germania inizia ad occuparsi di design di prodotto, fonda la sua azienda e comincia a mietere successi, la Bulb uno dei suoi primi progetti già nel 1966 faceva parte della collezione del MoMa di New York.

bulb_b-n-mauer

Maurer progetta lampade ma le costruisce anche, questo ha fatto sì che la ricerca estetica viaggiasse sempre di pari passo con la ricerca di soluzioni sempre più innovative e funzionali. Nel 1984 progetta il sistema YaYaHo, un sistema d’illuminazione a basso voltaggio che funziona a 12 volt con una potenza di 200 watt.

yayaho-mauer

Maurer è uno dei primi designer ad utilizzare la tecnologia LED per le lampade, nel 1997 progetta la Bellissima Brutta e nel 2001 la EL.E.Dee., un sistema composto da un circuito stampato con 204 LED agganciato con una pinza a scatto a una struttura in metallo e acciaio inossidabile.

bellissima-brutta-mauer

eledee-mauer

La caratteristica più importante del lavoro di Maurer è la tendenza a concentrare la sua ricerca non solo sull’estetica e sulla funzionalità, ma anche sul modo in cui l’oggetto può generare sensazioni. Esempi perfetti di questo tipo di approccio sono la lampada Porca miseria! che congela un’esplosione di stoviglie, o la meno vistosa ma altrettanto poetica Luccellino costituita da una lampadina con delle alucce in vera piuma d’oca lavorata a mano.

porca-miseria-mauer

luccellino-mauer

Parallelamente all’attività di designer di prodotto, Maurer si occupa anche di impianti di illuminazione per spazi pubblici che per come vengono concepiti spesso assumono le caratteristiche di vere e proprie istallazioni d’arte, ne è un esempio il progetto per l’illuminazione della metropolitana Muenchner Freiheit a Monaco di Baviera.

metropolitana-monaco-mauer